• lo Staff

Tasso di interesse legale - Riduzione allo 0,01% dal 2021

Con il DM 11.12.2020, pubblicato sulla G.U. 15.12.2020 n. 310, il tasso di interesse legale di cui all’art. 1284 c.c. è stato ulteriormente ridotto dallo 0,05% allo 0,01% in ragione d’anno.


La variazione del tasso legale ha effetto anche in relazione ad alcune disposizioni fiscali e contri­­­butive.


Decorrenza

Il nuovo tasso di interesse legale dello 0,01% si applica dall’1.1.2021.


EFFETTI AI FINI FISCALI

La variazione del tasso legale ha effetto anche in relazione ad alcune disposizioni fiscali.


1. Ravvedimento operoso

La riduzione del tasso di interesse legale comporta la diminuzione degli importi dovuti in caso di ravve­­­dimento operoso ai sensi dell’art. 13 del DLgs. 18.12.97 n. 472.

Per regolarizzare gli omessi, insufficienti o tardivi versamenti di tributi mediante il ravvedimento ope­­roso, infatti, occorre corrispondere, oltre alla prevista sanzione ridotta, anche gli interessi moratori cal­colati al tasso legale, con maturazione giorno per giorno, a partire dal giorno successivo a quello entro il quale doveva essere assolto l’adempimento e fino al giorno in cui si effettua il paga­mento.


Il tasso legale da applicare è quello in vigore nei singoli periodi, secondo un criterio di pro rata tem­poris, ed è quindi pari:

  • all’1%, dall’1.1.2014 al 31.12.2014;

  • allo 0,5%, dall’1.1.2015 al 31.12.2015;

  • allo 0,2%, dall’1.1.2016 al 31.12.2016;