• lo Staff

Sospensione pagamenti rate mutuo e altri finanziamenti

Aggiornamento comunicazione prevista dall'art. 56 c. 2 DL 18/2020


Facciamo seguito alla breve nota informativa precedentemente inviata, contenente in allegato anche una prima versione di possibile comunicazione prevista dall’art. 56 c.2 D.L. 18/2020 per la sospensione dei pagamenti di rate di mutuo e altre forme di finanziamento.

Riteniamo possa essere utile e opportuno aggiornarne il contenuto, allegandovi qui un nuovo e più articolato  fac-simile, a cui aggiungendo anche il fac-simile per la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, che deve obbligatoriamente  accompagnare la richiesta in questione.



FACSIMILEDICHIARAZIONESOSTITUTIVAMUTUI
.d
Download D • 14KB

FACSIMILECOMUNICAZIONEALLEBANCHE
.docx
Download DOCX • 14KB

Approfittiamo infine di questo aggiornamento per fornirvi alcune altre informazioni e precisazioni che possono esservi utile nella gestione del rapporto con le Banche.

  • Affidamenti: le linee già concesse non possono essere revocate fino al 30.09.2020; il pagamento delle rate dei finanziamenti deve essere riscadenzato con accordo tra le parti o sospeso almeno fino al 30.09.2020; le spese di istruttoria sono a carico della banca;

  • Richiesta: Micro, Piccole e Medie Imprese e professionisti con mutui, prestiti o linee di credito in essere che intendono fare ricorso alla sospensione devono fare domanda direttamente a ciascuna delle proprie banche; le spese di istruttoria sono a carico della banca e il richiedente non deve avere crediti già classificati come deteriorati;

  • Delibera: la banca, al ricorrere dei requisiti, è tenuta a deliberare la sospensione;

  • Fondo garanzia Pmi :nel dare assenso a sospensione e allungamento di mutui e finanziamenti alle Micro, Piccole e Medie Imprese danneggiate dall’epidemia, già garantite dal Fondo, non si terrà conto del merito creditizio dell’impresa;

  • Segnalazioni e Centrale Rischi: Le sospensioni del pagamento delle rate non verranno segnalate come eventi negativi di mancato pagamento in Centrale Rischi; la banca deve fermare il computo dei giorni di sconfino e di insoluto, per evitare il protrarsi o l’avvio della segnalazione; la moratoria è neutrale rispetto ai rating della banca sulla qualità del credito, quindi non determina un automatico peggioramento del merito creditizio dell’impresa.



Post recenti

Mostra tutti

Di seguito pubblichiamo lo scadenziario dei principali adempimenti fiscali e contributivi del 2022, un utile strumento da attenzionare