• Staff

Programma “Cashback” – Lotteria degli scontrini

Al fine di contrastare il fenomeno dell’evasione fiscale, negli ultimi anni il legislatore ha introdotto alcune disposizioni aventi la finalità di incentivare l’emersione del sommerso; nella presente circolare verranno analizzate le 2 principali novità che entreranno in vigore tra la fine del 2020 e l’inizio del 2021: il c.d. “cashback” e la “lotteria degli scontrini”.


1. PROGRAMMA “CASHBACK

Il D.M. n. 156 del 24 novembre 2020 introduce, in ossequio a quanto previsto dalla Legge n. 160 del 27 dicembre 2019, il Programma di incentivazione all’utilizzo di strumenti di pagamento elettronici (c.d. “cashback”), riconoscendo un rimborso in denaro di una quota pari al 10% degli acquisti effettuati da persone fisiche maggiorenni residenti in Italia.


Ambito soggettivo

Possono aderire al Programma su base volontaria solamente le persone fisiche “private” maggiorenni residenti in Italia (sono esclusi quindi imprenditori ed esercenti di arti o professioni).


Ambito oggettivo

Ai fini del Programma, rilevano solamente le transazioni effettuate tramite POS fisici a disposizione presso i locali degli esercenti, mediante l’utilizzo di uno strumento di pagamento elettronico: tra questi sono inclusi carte di credito, carte di debito (anche c.d. “bancomat”), carte prepagate, carte fedeltà o app di pagamento (“Satispay”, “Apple Pay” e simili).

Sono esclusi i pagamenti di seguito riportati: