• Staff

Fattura elettronica – Nuove specifiche tecniche in vigore dal 1° ottobre 2020

Il presente documento approfondisce le principali novità in tema di fatturazione elettronica introdotte dall’Agenzia delle Entrate con Provvedimento del 28 febbraio 2020, successivamente modificato con Provvedimento n. 166579 del 20 aprile 2020.

Le nuove specifiche tecniche comportato sensibili novità nella compilazione dei campi “Tipo documento” e “Natura” per le operazioni soggette ad inversione contabile, nonché nel procedimento di integrazione via SdI del documento.


1) Codici tipo documento


Il Provvedimento, come detto, ha introdotto nuovi codici tipo documento (ora incrementati a 18, a fronte dei 7 precedenti), ed ha conseguentemente sancito la soppressione di altri.

Di seguito l’elenco di tutti i codici tipo documento attualmente in vigore, con relativo ambito di utilizzo (in grassetto quelli introdotti o soppressi dal Provvedimento):


2) Codici natura dell’operazione


La principale novità per quanto riguarda i codici natura dell’operazione (i quali, si rammenta, devono essere inseriti nei casi in cui, a fronte di un imponibile positivo, c’è un’imposta uguale a zero) consiste nella suddivisione dettagliata dei codici N2, N3 ed N6, che comporta il loro sensibile incremento, attestandosi ora a quota 24 codici, a fronte dei 7 previgenti.