Effetti della diffusione del Coronavirus - Bando "Impresa Sicura"

Novità del DL 18/2020 convertito ("Cura Italia") (FAQ Invitalia 5.5.2020)

Con la presente, comunichiamo che a partire da lunedì 11.05.2020 e fino a lunedì 18.05.2020, dalle ore 9.00 alle ore 18.00, è possibile prenotare il rimborso delle spese sostenute dalle imprese per l’acquisto di dispositivi ed altri strumenti di protezione individuale (c.d. DPI) finalizzati al contenimento e al contrasto dell’emergenza epidemiologica Covid-19 nell’ambito del bando Impresa Sicura attivato da Invitalia. La misura agevolativa è prevista in attuazione dell’articolo 43, comma 1, D.L. 18/2020 (c.d. Decreto Cura Italia), che ha disposto il trasferimento di 50 milioni di euro dall’Inail a Invitalia da erogare alle imprese per l’acquisto di DPI “allo scopo di sostenere la continuità, in sicurezza, dei processi produttivi”. I soggetti beneficiari elencati all’articolo 6 del bando Invitalia sono tutte le imprese, indipendentemente dalla dimensione, dalla forma giuridica, dal settore economico in cui operano e dal regime contabile adottato, in possesso dei seguenti requisiti alla data di presentazione della domanda di rimborso:


  • regolarmente costituite e iscritte come “attive” nel Registro delle imprese;

  • aventi la sede principale o secondaria sul territorio nazionale;

  • nel pieno e libero esercizio dei propri diritti, non in liquidazione volontaria e non sottoposte a procedure concorsuali con finalità liquidatoria.


Le spese ammissibili individuate all’articolo 7 del bando sono quelle sostenute per l’acquisto di DPI le cui caratteristiche tecniche rispettano tutti i requisiti di sicurezza di cui alla vigente normativa. Con riferimento al bando "Impresa Sicura", sono stati chiariti diversi aspetti riguardanti l'ambito soggettivo, le fatture, i metodi di pagamento e gli addetti destinatari dei DPI.

In particolare:


  • in base a quanto stabilito dall'art. 43 co. 1 del DL 18/2020 (conv. L. 27/2020), il contributo è erogato allo scopo di sostenere la continuità, in sicurezza, dei processi produttivi delle imprese, a seguito dell'emergenza sanitaria; pertanto, non sono ammessi i liberi professionisti e i soggetti che risultano iscritti alla Camera di Commercio unicamente al Repertorio Economico Amministrativo (REA);

  • l'importo delle spese, che non deve essere inferiore complessivamente a 500 euro, può fare riferimento anche a più fatture e deve essere riferito all'imponibile della/e fattura/e relativo all'acquisto di DPI;

  • tra i metodi di pagamento, sono ammissibili al rimborso le spese pagate anche mediante carta di credito o paypal, ma a condizione che il pagamento sia univocamente riconducibile a conti correnti intestati all'impresa beneficiaria;

  • il numero degli addetti a cui è riferibile l'acquisto dei dispositivi deve essere inferiore o uguale al numero di addetti occupati nell'impresa al momento della presentazione della domanda di rimborso (per addetti si intendono sia i "lavoratori indipendenti" sia i "lavoratori dipendenti").


Si sottolinea come, ai sensi dell’articolo 8 del bando, il rimborso concedibile è pari al 100% delle spese ammissibili, nel rispetto del limite di 500 euro per ciascun addetto a cui sono destinati i DPI e del limite complessivo di 150.000 euro di importo di spesa complessiva.

L’iter di presentazione delle domande di rimborso è articolato nelle seguenti tre fasi:


  • Fase 1): prenotazione del rimborso, dal 11.05.2020 al 18.05.2020, dalle ore 9.00 alle ore 18.00;

  • Fase 2): pubblicazione dell’elenco cronologico delle prenotazioni del rimborso, entro tre giorni dal termine finale per la prenotazione del rimborso;

  • Fase 3): compilazione e istruttoria della domanda di rimborso, a partire dalle ore 10.00 del 26.05.2020 fino alle ore 17.00 del 11.06.2020.


La fase 1) di prenotazione del rimborso va effettuata attraverso lo sportello informatico, alla pagina https://www.invitalia.it/cosa-facciamo/emergenza-coronavirus del sito web di Invitalia, inserendo esclusivamente il codice fiscale dell’impresa proponente e del suo legale rappresentante e l’importo da rimborsare.


CLICK DAY: il bando è chiaro:

  • viene applicato un ordine cronologico alle prenotazioni presentate

  • quelle presentate successivamente al superamento del limite dello stanziamento pubblico (50 mil.) non saranno ammesse (l’impresa sarà quindi esclusa dalla successiva domanda di rimborso; non viene quindi applicato un criterio di riproporzionamento del rimborso in ragione delle domande ammesse).


È opportuno procedere al tempestivo inoltro della prenotazione all’11 maggio p.v. (è stimato un ampio superamento dello stanziamento attualmente disponibile, per quanto oggetto di un probabile rifinanziamento).


A disposizione per ogni ulteriore approfondimento. Con i migliori saluti.



Newsletter_Bando Invitalia_Impresa Sicur
Download • 189KB

All. 1 Invitalia_Bando_Impresa_SIcura
.pd
Download PD • 324KB

All. 2 FAQ IMPRESA SICURA
.pdf
Download PDF • 53KB

All
. 3 Guida utente fase prenotazione Im
Download 3 GUIDA UTENTE FASE PRENOTAZIONE IM • 588KB

#covid19 #coronavirus #curaitalia #invitalia #impresasicura #dl182020

Post recenti

Mostra tutti
SCALABRINI CADOPPI & ASSOCIATI
società tra professionisti a r.l.
C.F. e P. IVA 02699050353

© 2020 by SC&A

42121 Reggio Emilia

via P.C. Cadoppi, 14

 

42019 Scandiano (RE)

Piazza M.M. Boiardo, 4

 

40012 Bologna

via della Zecca, 2

Tel: +39 0522 926419 - 926366

Fax: +39 0522 580440

Tel: +39 0522 856869

  • Grey LinkedIn Icon
  • Facebook
  • Twitter
  • Grey Instagram Icona